GruppoVenpa

TARTRA’ LANGAROLA


TARTRA’ LANGAROLA
di Valentina Papini

Socio e amministratore di Torinoleggi. Il mio ingrediente speciale in cucina, in azienda, in famiglia e nei viaggi è la ricerca del mix perfetto di originalità, equilibrio ed energia. Mi piace dosare gusto, cibi prelibati e naturalezza (niente carne, grazie!) per un effetto easy-chic.

tartrajpg
Ingredienti

(x 4 pax)

per la tartrà
4 uova + 2 tuorli
3 dl di latte
2 dl di panna
100 g di parmigiano grattugiato
2 cucchiai di grissini pestati
2 scalogni
3 foglie di salvia
1 foglia di alloro
1 rametto di rosmarino
1 cucchiaio di farina
burro
sale
pepe

per la salsa
250 g di pelati o pomodori freschi
2 cucchiai di panna
1 pizzico di zucchero
sale
pepe

Procedimento

Per la tartrà
In un tegame scaldare una noce di burro con due dita d’acqua e lasciarvi appassire gli scalogni tritati fi nissimi per 10 minuti, aggiungere salvia e rosmarino tritati e mescolare. Portare a bollore il latte con la foglia di alloro, unire la panna fredda, lasciare intiepidire ed eliminare l’alloro. Sgusciare le uova in una ciotola, unire i tuorli, il parmigiano mescolato ai grissini e alla farina, gli scalogni, il latte, la panna, salare, pepare e mescolare bene. Versare il composto in uno stampo rotondo imburrato (capienza di un litro) e cuocere a bagnomaria in forno caldo a 170° per circa un’ora. Ritirare, fare riposare 10 minuti e poi formare sul piatto da portata.


Per la salsa
In caso di pomodori freschi spellarli, eliminare i semi e passarli al passaverdura; se sono in scatola, sgocciolarli e passarli al passaverdura. Versare il passato in un tegame, salare e cuocere per circa 10 minuti. Unire un pizzico di zucchero, regolare il sale e proseguire la cottura sino a quando la salsa ha raggiunto una media consistenza. Ritirare e aggiungere la panna e il pepe, mescolare con cura. Servire lo sformato tiepido con la salsa a parte.



Curiosità

È uno dei tanti piatti ormai scomparsi della cucina contadina piemontese, più propriamente delle cascine. Lo strano nome “tartra” o “tartrà” pare sia di derivazione spagnola (tarta, cioè torta, sformato rotondo) o anche arabobarbaresca.

GRUPPO VENPA 3 NEI SOCIAL

per seguirci dal vivo

GruppoVenpa
©2017 www.gv3.it
Numero unico Venpa 199.303047

VENPA SPA - Z.I. Via dell'Industria n. 7 - 30031 DOLO (VE) - Tel. 041 412788 - Fax 041 5100949 - P.IVA 02574080277      copyright| policy privacy| disclaimer | V2016